Rosa rubrifolia Vill.

  • sinonimo: Rosa glauca Pourret non Vill., non Crép. in Fiori e Paoletti; R. ferruginea Auct. non Vill.
  • Nome comune: Rosa paonazza
  • Famiglia: Rosaceae
  • Provenienza: Questa è spontanea su rocce calcaree in luoghi assolati e asciutti. Le sue radici si infiltrano nelle spaccature delle rocce, dove c’è un po’ di terreno da 500-2000 m di altitudine. Talvolta viene coltivata. La Rosa rubrifolia, così tipica per la colorazione dei suoi rami e delle sue foglie, è geneticamente isolata dalle altre specie del suo genere. Probabilmente si tratta di una razza molto antica, che mediante la specializzazione del suo habitat ha perduto ogni contatto con le altre specie.
  • Tipo corologico: OROF. S-EUROP
  • forma biologica: NP
  • Periodo fioritura: Giu. - Lug.

Pianta a portamento arbustivo che raggiunge altezze di 1-2 m.
Arbusto eretto con foglie e rami rossi con sfumature bluastre. Spine dritte o incurvate.
Foglie composte da 5-9 foglioline.
Fiori larghi 3-4 cm, rossi, leggermente profumati. Fiori riuniti in numero notevole in una infiorescenza. Sepali più lunghi dei petali. Frutti sferici, di colore rosso ciliegia.

Letto 282 volte

Motore di ricerca

Roseto