Trachycarpus fortunei (Hooker) Wendl.

  • sinonimo: Chamaerops excelsa Hort. non Thunb.; T. excelsa Wendl.
  • Nome comune: Trachicarpus
  • Famiglia: Palmae
  • Provenienza: Pianta orientale, originaria della Cina, introdotta ed utilizzata in Europa a scopo ornamentale.
  • Tipo corologico: E-ASIAT.
  • forma biologica: P scap
  • Periodo fioritura: Mar. - Giu.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
È una pianta a portamento generalmente arboreo, con chioma alta ed espansa, globosa. Raggiunge altezze di 8-12 metri.


TRONCO E CORTECCIA
Il Trachicarpus ha il fusto eretto, tozzo, fibroso e rivestito dai residui angolosi delle guaine fogliari. Le foglie sono poste nella parte terminale del fusto a formare un cappello globoso.


FOGLIE, GEMME E RAMETTI
È una pianta sempreverde a foglie persistenti con lamina coriacea, palmata a forma di ventaglio. La foglia è divisa in segmenti lineari più numerosi di C. humilis (circa 25-50), lunghi 40-60 cm e incisi fino oltre alla metà della lamina. Le foglie hanno un picciolo lungo fino a 1 m, sub-cilindrico con margine spinoso e dentato. Sono di colore verdastro scuro nella pagina superiore, mentre risultano più chiare, con sfumature grigiastre e glauche, in quella inferiore. La foglie sono larghe fino a 90-100 cm e oltre.


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Il Trachicarpus è un albero monoico con fiori unisessuali, giallastri e poco vistosi, riuniti in infiorescenze sempre unisessuali ma contemporaneamente presenti sulla stessa pianta. Entrambi i tipi di infiorescenze sono costituiti da spighe o pannocchie pendule lunghe anche 50-60 cm. Fiorisce tra marzo e giugno. Il frutto è rappresentato da una drupa più o meno tondeggiante di colore blu-violaceo o nerastro di circa un centimetro di diametro.

Letto 243 volte