Albizia julibrissin (Willd.) Durazzo

  • sinonimo: Acacia julibrissin (Durazz.) Willd.; Mimosa julibrissin (Durazz.) Scop.
  • Nome comune: Gaggia arborea; Albizia; Acacia di Costantinopoli
  • Famiglia: Leguminosae
  • Provenienza: Originaria dell'Asia occidentale; in Italia è coltivata e diffusa in tutte le regioni a scopo ornamentale.
  • Tipo corologico: PALEOTROP
  • forma biologica: P scap
  • Periodo fioritura: Giu. - Ago.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
Supera l'altezza di 10 metri ed ha portamento arboreo con chioma ombrelliforme, per l'andamento divaricato delle ramificazioni; è molto espansa. Allo stato spontaneo può avere anche un portamento arbustivo. In questo caso la ramificazione parte vicino alla base ed i rami, avendo andamento orizzontale, creano una chioma piatta ed espansa.
TRONCO E CORTECCIA
Tronco diritto; la chioma, molto ramificata ed espansa, rimane leggera grazie allla delicatezza e all'eleganza del fogliame. Nella pianta giovane la corteccia è grigio-verdastra e liscia, ma con l'età inizia a solcarsi e diventa brunastra.
FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Le foglie sono decidue, composte, bipennate; l'inserzione è alterna e avviene mediante un picciolo lungo 3-5 cm, su rametti orizzontali, lisci, grigio-verdastri, lenticellati. Le foglie possono essere più lunghe di 30 cm, sono costituite da foglioline finissime, sessili e di colore verde intenso, inserite in modo opposto su pinne laterali a loro volta opposte rispetto al rachide centrale. Il loro elevato numero e la loro minutezza (4 x 12 mm) conferiscono alla foglia, nonostante le dimensioni, un aspetto leggero ed elegante, assomigliando a quelle di una felce. Le gemme sono piccole e posizionate sulle cicatrici fogliari.
STRUTTURE RIPRODUTTIVE
I fiori sono ermafroditi e riuniti in un'elegante infiorescenza a capolino di forma sferica, a sua volta unita ad altre in un corimbo terminale posto all'apice del rametto. L'aspetto leggero non è proprio solo delle foglie, ma anche delle infiorescenze in quanto gli stami, prolungandosi sottilmente, conferiscono un aspetto piumoso, donando sfumature rosate o rosso-violette in relazione alle varietà, mentre la base è sempre color crema. Il perianzio è molto ridotto, giallo-verde ed imbutiforme. La fioritura avviene nei mesi estivi fra giugno ed agosto, quando le foglie sono presenti e già sviluppate. I frutti della Gaggia arborea sono rappresentati da legumi lunghi da 8 a 15 cm, bruni a maturazione, schiacciati tra i semi e persistenti sui rami durante tutto il periodo invernale.

Letto 389 volte