Ricinus communis L.

  • Nome comune: Ricino
  • Famiglia: Euphorbiaceae
  • Provenienza: Pianta originaria della fascia tropicale dell’Africa e dell’Asia; in Italia è presente nella pianura padana come pianta erbacea annuale, mentre nelle regioni meridionali come erbacea perenne.
  • Tipo corologico: PALEOTROP
  • forma biologica: T scap - > P scap
  • Periodo fioritura: Lug. - Ott.

DIMENSIONE E PORTAMENTO 
Le dimensioni sono influenzate dall’ambiente: al nord come pianta annuale non supera i 2 m, al sud raggiunge i 6-7 m. Può avere sia aspetto arbustivo che di alberello ed essere presente fino a 300 m di altitudine. Ha fusto diritto e regolare, verde-rossastro, con costolature trasversali, non ramificato alla base, chioma contenuta. 
FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Le foglie, di colore verde-intenso, raggiungono notevoli dimensioni (oltre 30 cm); sono semplici, con lamina palmata, o palmato-lobata. Il margine è dentato e la nervatura palminervia marcata. Il picciolo, rossastro, è lungo diversi cm e si inserisce su rametti, pruinosi all’apice, di colore chiaro.
STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Pianta monoica con fiori maschili che si riuniscono nella parte basale dell’infiorescenza, che è costituita da una tipica pannocchia rossa. I fiori femminili si trovano nella parte terminale dell’infiorescenza. La fioritura origina frutti rappresentati da capsule costituite da 3 valve spinose. Il loro diametro è di circa 1,5-2 cm, alla maturazione sono brunastre e si schiudono (deiscenti) liberando 3 semi di 1 cm, striati e lucidi.

Letto 293 volte

Motore di ricerca

Giardino dei semplici