Rubus fruticosus L.

  • Nome comune: Rovo
  • Famiglia: Rosaceae
  • Provenienza: Pianta di incerta origine e di difficile posizionamento sistematico. È diffusa e spontanea in Italia nei boschi e nelle macchie; viene anche coltivata per il frutto, soprattutto alcune sue varietà americane e inglesi.
  • Periodo fioritura: Mag. - Ago.

DIMENSIONE E PORTAMENTO 
Il Rovo è una essenza arbustiva a portamento sarmentoso o strisciante, spesso si aggrappa a supporti. Raggiunge altezze di 2-3 metri.


TRONCO E CORTECCIA
Il Rovo possiede fusti ramificati alla base, rivestiti, così come i rami e i piccioli fogliari, da spine acute ad eccezione di alcune varietà coltivate

(Rovi americani senza spine). 
FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Le foglie del Rovo sono caduche, di tipo composto, formate da 3-5 singole foglioline con lamina ovata o obovata, con margini seghettati e spinosi ed apice acuto. Alcune varietà coltivate hanno la lamina profondamente incisa, quasi prezzemolata (Rovo americano). 


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Arbusto con fiori ermafroditi biancastri o rosati, peduncolati e riuniti in piccole infiorescenze a racemo. Fiorisce da maggio-giugno a luglio-agosto. I frutti sono detti “more” e sono formati da tante piccole drupe riunite insieme in un’infruttescenza carnosa (drupa composta), di colore nerastro o rosso cupo.

Letto 281 volte

Motore di ricerca

Giardino dei semplici