Crataegus monogyna Jacq.

  • Nome comune: Biancospino comune; Azaruolo selvatico
  • Famiglia: Rosaceae
  • Provenienza: Pianta originaria e spontanea dell’Europa (Italia compresa) con un areale che si estende dalla Scandinavia alle regioni mediterranee. In Italia è diffuso in tutte le regioni: dalle zone pianeggianti fino a 1500 metri di quota in relazione al clima.
  • Tipo corologico: PALEOTEMP
  • forma biologica: P caesp (P scap)
  • Periodo fioritura: Apr. - Mag.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
Pianta a portamento arbustivo e cespuglioso con chioma irregolare e fusto diviso e ramificato dalla base. Raggiunge altezze di qualche metro, fino a 8-10 metri negli esemplari (rari) arborei a chioma globosa.


TRONCO E CORTECCIA
Arbusto a fusto generalmente contorto e sinuoso, ramificato e/o diviso alla base negli esemplari cespugliosi o nella parte medio-alta in quelli arborei. La scorza è brunastra o rosso-ocracea e si sfalda a placche nei vecchi esemplari. Nelle piante giovani la scorza è grigiastra e liscia.


FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Il Biancospino è una pianta a foglia caduca, con foglia semplice a lamina ovoidale, profondamente lobata e incisa (da 3 a 7 lobi con apice acuto o arrotondato, intero o brevemente dentato). Le foglie sono picciolate (picciolo di 1,5-2 cm) color verde chiaro e lucido nella pagina superiore, verde-grigiastro e glabre o leggermente tomentose in quella inferiore. Le foglie sono lunghe 5-9 cm e sono inserite sui rami in modo alterno o spiralato. I giovani rami sono bruno-rossastri e lisci, i rami vecchi sono grigio-ocracei, spinescenti e rugosi.


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Arbusto con fiori ermafroditi a 5 petali biancastri, con circa 20 stami e 1 stilo; il loro diametro è di circa un centimetro. I fiori sono riuniti, in gruppi di circa 20 unità, in infiorescenze a ombrello o a corimbo e sono abbastanza profumati. I frutti sono costituiti da piccoli “pomi” ovoidali o sub-globosi con diametro di 1 cm, rossi a maturità (fine estate) e contenenti un solo seme (parametro distintivo dal C. oxyacantha il cui frutto ha 2 semi).

Letto 286 volte