Acer negundo L.

  • sinonimo: Negundo aceroides Moench; N. fraxinifolium Nutt.
  • Nome comune: Acero americano; Acero negundo
  • Famiglia: Aceraceae
  • Provenienza: Pianta originaria del Nord America, introdotta in Europa agli inizi del '700, oggi molto diffusa come ornamentale.
  • Tipo corologico: NORDAMER.
  • forma biologica: P scap
  • Periodo fioritura: Apr. - Mag.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
L'Acero negundo può avere portamento arboreo o arbustivo-cespuglioso. Nel primo caso la chioma è medio alta, globosa ed espansa, nel secondo caso la chioma è bassa con più fusti basali, conica con apice allargato. Arriva a 10-15 m di altezza. 


TRONCO E CORTECCIA
Albero a fusto eretto e sinuoso, ramificato nella parte medio-alta (o fin dalla base per gli esemplari cespugliosi) con chioma a cappello irregolare. La scorza dei rami più giovani, già lignificati, è bruno-ocracea (i rami prima di lignificare rimangono a lungo verdi), quella degli organi legnosi più vecchi è grigiastra, con sfumature brunastre, irregolare ed incisa con strisce in rilievo.


FOGLIE, GEMME E RAMETTI
L'Acero negundo ha la foglia caduca, composta, di tipo imparipennato con 3-5-7 foglioline inserite in modo sessile o sub-sessile sul picciolo comune. Le foglioline sono di forma ovoidale-ellittica o lanceolata con apice acuto e margine dentato-irregolare (in alcuni casi sembra lievemente lobato), sono lunghe 4-7 centimetri, di colore verde chiaro. L'inserzione sui giovani rametti, verdastri, lucidi e abbastanza fragili, è opposta. Esistono delle varietà con foglie variegate e maculate di bianco o giallastro.


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Pianta dioica con fiori unisessuali riuniti in infiorescenze. Le infiorescenze maschili sono formate da corimbi eretti, giallo-verdastri con sfumature rosate; quelle femminili da amenti più lunghi e penduli di color giallo-verdastro. In ogni caso le strutture riproduttive maschili e femminili si trovano su piante separate (dioiche); la fioritura inizia ad aprile. I frutti sono rappresentati da samare doppie ad ali allungate (3-4 cm), incurvate e disposte ad U rovesciata in modo quasi parallelo fra loro a formare un angolo stretto, quasi acuto.

Letto 396 volte