Sorbus aucuparia L.

  • Nome comune: Sorbo degli uccellatori
  • Famiglia: Rosaceae
  • Provenienza: Pianta originaria dell’Europa (dove è diffusa fino ai paesi scandinavi), dell’Asia occidentale e dell’Africa settentrionale. In Italia è diffusa praticamente in tutte le regioni, preferibilmente tra i 500 e 2000 m di altitudine.
  • Tipo corologico: EUROP
  • forma biologica: P caesp/P scap
  • Periodo fioritura: Mag. - Giu.

DIMENSIONE E PORTAMENTO 
Il portamento è arboreo o arbustivo con chioma irregolare, rada, poco espansa, di forma sub-globosa, ovoidale. Raggiunge altezze che variano da pochi metri (cespugli) fino a 10-15 metri quando assume un portamento ad alberello. 


TRONCO E CORTECCIA
Pianta a fusto eretto, a volte diviso e ramificato fin dalla base (cespugli); la scorza, grigiastra e liscia nei giovani esemplari, diventa grigio-brunastra e ruvida in quelli più vecchi. 


FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Il Sorbo degli uccellatori ha le foglie caduche di tipo composto, imparipennate, formate da 5-9 foglioline la cui lamina fogliare è oblunga-lanceolata, con margine fogliare intero nella parte basale, finemente dentato in quella mediana e apicale. Le foglioline sono sessili, di colore verde chiaro nella pagina superiore, verde-grigiastro in quella inferiore che è tomentosa (nelle giovani foglioline). In autunno le foglie diventano giallo-arancio e assumono sfumature rossastre; l’intera foglia composta è lunga 20-25 cm. I giovani rami sono grigiastri, lisci e pubescenti. Le gemme sono leggermente pelose e non vischiose. 


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Pianta con fiori ermafroditi, biancastri, a 5 petali con 3 stili e circa 20-25 stami. I fiori sono riuniti in infiorescenze a corimbo lunghe 10-15 cm, dapprima erette poi pendule. La fioritura avviene in maggio-giugno. Il frutto è rappresentato da un piccolo pomo globoso e ovoidale, con diametro di circa 0,5-1 cm, di colore arancio-rossastro. I frutti sono riuniti in una infruttescenza a grappolo pendulo e sono molto appetiti dagli uccelli.

 

Letto 274 volte