Quercus coccifera L.

  • Nome comune: Quercia coccifera; Embrusca; Quercia spinosa
  • Famiglia: Fagaceae
  • Provenienza: È originaria dell’Africa settentrionale e dell’Europa sud-orientale. In Italia è presente sporadicamente in Sicilia, Sardegna, Liguria, Puglia ed in fasce litoranee della Calabria.
  • Tipo corologico: Steno - Medit. - Occid.
  • forma biologica: P caesp
  • Periodo fioritura: Apr. - Mag.

DIMENSIONE E PORTAMENTO 
Pianta a portamento arbustivo con chioma cespugliosa ed irregolare. Raggiunge i 2-4 metri di altezza; a volte alcuni esemplari ad albero possono superare le suddette dimensioni.


TRONCO E CORTECCIA
Arbusto con fusto tortuoso e contorto, diviso e ramificato fin dalla base, con scorza bruno-grigiastra rugosa e solcata longitudinalmente. 


FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Le foglie sono persistenti, di tipo semplice, con lamina ovoidale e margine ondulato dentato e con spine molto pronunciate e sporgenti; hanno consistenza cuoiosa e coriacea. Le foglie sono inoltre brevemente picciolate, di colore verde più o meno intenso, lucide e glabre su entrambe le facce e sono lunghe 2-4 cm. 


STRUTTURE RIPRODUTTIVE
Albero monoico con fiori unisessuali. I fiori maschili sono riuniti in amenti penduli giallastri; quelli femminili sono solitari o riuniti a piccoli gruppi. Le ghiande sono ovoidali allungate, di 2-3 cm e sono rivestite da una cupula con squame spinescenti.

 

Letto 368 volte