Fraxinus excelsior L.

  • Nome comune: Frassino maggiore, Frassino
  • Famiglia: OLEACEAE
  • Tipo corologico: Europeo-Caucas.
  • forma biologica: P scap
  • Periodo fioritura: Mar. - Apr.

Albero alto fino a 40 m , con tronco eretto e slanciato. Foglie composte, imparipennate, verde scuro sulla pagina superiore, grigie su quella inferiore. Fiori unisessuali poco appariscenti, riuniti in pannocchie dense, senza corolla e con lunghe antere di colore purpureo. Frutto: samara monosperma in densi grappoli penduli.

In Basilicata, tra il settecento e l’ottocento, la corteccia era bollita in acqua e dava alla lana, decotta per mezz’ora, un colore giallo verdastro.

A Trevi (Lazio) la corteccia era usata per tingere le lane di un verde scuro resistente; le stoffe erano decotte con foglie e frutti d’edera che, contenendo saponine, dissolvono i pigmenti e facilitano l’assorbimento del colore.

La specie ha anche proprietà terapeutiche.

 
Letto 292 volte