Paulownia tomentosa (Sprengel) Steudel

  • sinonimo: P. imperialis Siebold et Zucc.
  • Nome comune: Paulownia; Paulonia
  • Famiglia: Bignoniaceae
  • Provenienza: Pianta originaria della Cina, introdotta in Europa alla metà del secolo scorso dove è attualmente utilizzata a scopo ornamentale e paesaggistico.
  • Tipo corologico: Est-Asiat.
  • forma biologica: P caesp/P scap
  • Periodo fioritura: Mag. - Giu.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
Pianta a portamento arboreo (più raramente arbustivo) con chioma larga e regolare di forma tondeggiante-ovoidale. Raggiunge altezze di 15-18 metri.
TRONCO E CORTECCIA
La Paulownia ha il fusto eretto, ramificato generalmente nella parte medio-alta, con rami assurgenti e diritti. La scorza degli organi legnosi più giovani è verde-grigiastra, quella degli organi più vecchi è grigiastra più o meno rugosa.
FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Albero a foglie caduche, semplici e picciolate (con un picciolo lungo 10-15 cm). La lamina è molto grande, di forma ovoidale-cuoriforme o ovata con 3 lobi poco incisi ad apice acuminato. Il margine fogliare è intero e leggermente sinuoso. Le foglie sono lunghe fino a 30-35 cm e larghe 10-25, di color verde scuro nella pagina superiore, più chiare e tomentose in quella inferiore. Sono inserite in modo opposto sui rametti che sono tomentosi e fragili. 
STRUTTURE RIPRODUTTIVE
La Paulownia è una pianta con fiori ermafroditi a corolla tubulosa aperta e allargata nella parte terminale. La corolla è formata da 5 petali di color violetto o bluastro; i fiori sono lunghi 3-5 cm, intensamente profumati e riuniti in infiorescenze lasse e terminali a pannocchia, lunghe 25-30 cm. Il frutto è rappresentato da capsule ovoidali di 4-5 cm che, a maturità, sono deiscenti liberando dei semi provvisti di organi di volo per la disseminazione.

Letto 318 volte