Davidia involucrata Baill.

  • Nome comune: Davidia; Albero dei fazzoletti
  • Famiglia: Davidiaceae
  • Provenienza: Pianta arborea originaria delle regioni orientali cinesi, in Europa e nel nostro paese si è diffusa a scopo ornamentale.
  • Periodo fioritura: Mag. - Mag.

DIMENSIONE E PORTAMENTO
Gli alberi più vecchi raggiungono i 20 m d’altezza, con una chioma piuttosto globosa che può arrivare ai 10 metri di diametro.
TRONCO E CORTECCIA
Il tronco si presenta regolare e tende a produrre ramificazioni fino in prossimità della base. 
FOGLIE, GEMME E RAMETTI
Le foglie sono decidue, bifacciali, semplici ed a inserzione alterna. La lamina è ovale, con l’apice acuminato e la base che tende quasi ad avvolgere il picciolo, lungo qualche centimetro. La nervatura risulta ben marcata e il margine dentato. La pagina superiore possiede generalmente un bel colore lucido ed è glabra; quella inferiore è più chiara e pubescente. Al momento del germogliamento si avverte un lieve e gradevole profumo. 
STRUTTURE RIPRODUTTIVE
La Davidia è un albero monoico con i fiori unisessuali, presenti sulla stessa pianta; a volte i fiori maschili circondano un fiore ermafrodita. I fiori sono riuniti in piccole infiorescenze, a capolino, pendule e poco appariscenti, non superando il centimetro di diametro; esse sono avvolte da due o tre grandi brattee bianche pendenti di diverse dimensioni, anche fino a 15-20 cm di lunghezza. Per questa caratteristica da alcuni può essere conosciuto come “Albero dei fazzoletti”. La fioritura avviene nel mese di maggio. I frutti sono rappresentati da delle drupe di forma ovoidale e lunghezza di 4 cm. L’epicarpo del frutto è di colore verdognolo con macchioline giallo-rossastre, diventa bruno-fulvo a maturazione, che avviene durante il mese di ottobre; i frutti contengono un numero variabile di semi, generalmente non superiore a cinque.

Letto 347 volte